22 Aprile: giornata della terra 2013

aprile 22, 2013
22 Aprile: giornata della terra 2013

 

La Giornata della Terra 2013 si celebra un mese e due giorni dopo l’equinozio di primavera, il 22 aprile. L’Earth Day 2013 può contare su 175 Paesi che partecipano a questa “festa”, nata tra le associazioni ambientaliste statunitensi negli anni ’70.

In Italia la Fondazione Campagna Amica partecipa alla Giornata della Terra 2013 e sottolineando proprio questo aspetto “personale” di salvataggio planetario. “Sono ventuno milioni gli italiani che hanno fatto la spesa ‘salva clima’ nei mercati degli agricoltori dove sono stati acquistati prodotti a chilometri zero che in un anno hanno abbattuto di 98 milioni di chili l’anidride carbonica ad effetto serra emessa nell’atmosfera” comunica Coldiretti.

La Giornata Mondiale della Terra è valida quindi quando viene celebrata “tutti i giorni”, e certamente i 7000 punti di Campagna Amica, gestiti direttamente dagli agricoltori italiani (dei quali 1105 mercati degli agricoltori di Campagna Amica, 4739 aziende agricole, 877 agriturismi, 178 botteghe) che permettono la vendita diretta, fanno anche “climaticamente” la differenza.

Per comprendere il contributo di questa “semplice” iniziativa dell’organizzazione fondata da Paolo Bonomi, spiega: “E’ stato calcolato che un chilo di ciliegie dal Cile per giungere sulle tavole italiane deve percorrere quasi 12mila chilometri con un consumo di 6,9 chili di petrolio e l’emissione di 21,6 chili di anidride carbonica, mentre un chilo di mirtilli dall’Argentina deve volare per piu’ di 11mila chilometri con un consumo di 6,4 chili di petrolio, che liberano 20,1 chili di anidride carbonica attraverso il trasporto con mezzi aerei”. Importante quindi ricordarsi in occasione della Giornata della Terra 2013 il ruolo che ogni piccola azione può avere nei confronti del nostro ecosistema, e magari cogliere l’occasione per leggersi un rapporto che l’ISPRA ha diffuso in questi giorni.