Cavolo nero: ricette e proprietà

gennaio 3, 2018
Cavolo nero: ricette e proprietà

cavolo-nero

Oggi vi parliamo delle ricette e proprietà del cavolo nero. 

Questo meraviglioso prodotto della natura è uno dei più antichi rappresentanti  della grande famiglia dei cavoli. Può sopportare temperature inferiori ai 15° C sotto zero ma anche temperature molto elevate.

Le sue foglie lisce e innervate possono avere i bordi lisci o arricciati a seconda delle varietà. Le coste centrali biancastre sono coriacee e poco appetitose.

Il cavolo nero ha sapore intenso ma più dolce di quelle cavolo riccio.

 

A noi di portaNatura piace molto! Il cavolo nero che trovate nelle nostre box e nel nostro “reparto verdura” arriva dal nostro biopartner Cascine Orsine (“dove cantano le rane!“)

Come scegliere il cavolo nero

Quando si acquista il cavolo nero è importante scegliere esemplari con le foglie fresche di colore brillante e relativamente piccole, prive di macchie o disegni di appassimento.

Come si prepara

Lavare con cura in acqua corrente perché spesso nelle foglie contengono terra e sabbia. Eliminare la costa centrale di fibrosa di ogni foglia, a meno che il cavolo sia giovane e  tenero.

Come si cucina

Il cavolo nero si cuoce al vapore, stufato o saltato alla cinese. Ma non solo:

-fresco e crudo conferisce una nota piccante alle insalate (anche se conviene utilizzarlo con misura perché ha consistenza e gusto molto particolari)

-se si desidera attenuarne il sapore il suggerimento è quello di sbollentarlo per qualche minuto prima di cucinarlo.

-si accompagna particolarmente  bene con orzo, riso nero, patate e legumi.

-trasmette il suo sapore forte a minestre e piatti in umido. Perfetto nella ribollita toscana.

-può essere usato per frittate e torte salate.

-dopo averlo lessato si può far saltare in burro aromatizzato con uno spicchio d’aglio

-possiamo utilizzare le sue foglie anche sotto forma di estratto o centrifugato e può rivelarsi utile in caso di bruciori di stomaco e infiammazioni intestinali e, in generale, per tutte le difficoltà digestive.

Ricette con il cavolo nero

  1. Chips di cavolo nero (kale chips)
  2. Quinoa con cavolo nero e ceci
  3. Tagliolini al pesto di cavolo nero con noci e pinoli
  4. Zuppa dolce di cavolo nero

Come si conserva

Conservare il cavolo nero frigorifero senza lavarlo, avvolto in un foglio di carta assorbente. In questo modo si mantiene più giorni ma è più saporito e meno amaro se consumato fresco.

Il cavolo nero si può congelare: sbollentarlo 2-3 minuti, per il tempo necessario ad ammorbidirne le foglie.

Valore nutritivo

Il cavolo nero crudo è un eccellente fonte di vitamina A e C, contiene potassio e acido folico. Cotto è ricco di vitamina A, vitamina C e potassio.

Si tratta di un vegetale ricchissimo di sostanze antiossidanti (che spengono i processi infiammatori, migliorano quelli digestivi e hanno mostrato di possedere importanti proprietà di prevenzione antitumorale), sali minerali e vitamine, in particolare la C, che è il migliore vaccino naturale contro virus, dolori e infreddature.

Fonti:

Le grandi virtù del cavolo nero, Riza psicosomatica

Il grande libro degli alimenti, Tci