SPEZIE, SPEZIE, QUESTE SCONOSCIUTE…

febbraio 26, 2017
SPEZIE, SPEZIE, QUESTE SCONOSCIUTE...

Nell’ayurveda, l’antica medicina tradizionale dell’India, l’utilizzo delle spezie è consigliato ed è corrispondente alla presenza dell’elemento Fuoco, uno dei cinque elementi. Esse non possie­dono al contrario di quello che comunemente si pensa, esclusivamente il gusto piccante, in realtà esse contengono tutti sei gusti (come nel masala) e quindi possiedono la caratteristica di rendere i cibi più digeribili ed assi­milabili e possiedono specifiche proprietà curative.

Ad esempio, portano ad un buon funzionamento degli apparati digestivi, prevengono l’accumulo di grasso e tossine, mantengono in buona condizione lo stato del sangue agendo come anti coagulante, favoriscono una buona sudorazione e annullano il cattivo odore del sudore, migliorano la circolazione, puliscono i vasi sanguini riducendo il colesterolo, agiscono sul tratto intestinale come antibiotico digerendo batteri nocivi, danno uno stato di benessere interiore e mentalmente portano un senso di allerta e vigilanza.

Nella cucina tradizionale italiana sono poco utilizzate, rispetto all’utilizzo che se ne fa in altri paesi con l’oriente o il medio oriente, è un fatto territoriale e culturale, specialmente nella dieta dell’infanzia poiché c’è una scarsa conoscenza delle loro virtù tera­peutiche.

UTILIZZO DELLE SPEZIE NELLA DIETA DELL’INFANZIA

E’ bene ribadire che non ci sono specifiche controindicazioni per il loro utilizzo, anzi anche per i bambini valgono le stesse indicazioni die­tetiche della dieta degli adulti. Anzi, sono indicate in piccole quantità per risolvere problemi di infezioni intestinali anche in via preventiva. Anche in questo caso l’introduzione di questa tipologia di alimenti può avvenire gradualmente, poiché si tratta di abituare i bambini al gusto, questa è una cosa molto più semplice da attuare se avvenuta sin dalla primissima infanzia (dai sei mesi). Te e tisane di o aromatizzate al finocchio, cumino, cardamomo, cannella. Non escludiamo piccole dosi nel cibo di pepe nero, chiodi di garofano e curcuma. Non dimenticate lo zafferano dalle ottime proprietà ricostituenti e dall’ottimo gusto nel risotto!